La pista ciclabile Alpe Adria

LE MIE FOTOGRAFIE

La tappa di Chiusaforte


Il tratto da Da Tarvisio (Ud) a Moggio (Ud) sulla “ciclabile dedicata”

È la tratta italiana della Ciclovia dell’Alpe Adria che, in una settimana, conduce i ciclisti da Salisburgo a Grado, per un totale di 425 chilometri. Dopo il confine italo-austriaco, il percorso si snoda in parte sul tracciato della vecchia linea ferroviaria dismessa. Non presenta difficoltà di rilievo ma ci sono punti di traffico promiscuo in cui è bene prestare la massima attenzione, soprattutto in presenza di bambini.

Dal confine austriaco si entra in Italia immersi in un paesaggio montano, percorrendo una strada asfaltata fino a raggiungere Coccau; pedalando fino all’incrocio con la statale si incontra sulla destra la pista ciclabile in sede propria e si procede quindi seguendo le indicazioni (FVG-1). La pista continua verso Tarvisio (prima di arrivare al centro del paese a sinistra compare un altro ramo della bella pista ciclabile che porta fino ai laghi di Fusine e in Slovenia).

Attraversato il centro su percorso dedicato si continua fino a Camporosso, poi si prosegue fino alla nuova stazione ferroviaria di Ugovizza, dove si può uscire dalla ciclabile per visitare l’abitato di Valbruna e gli splendidi boschi della val Saisera. Altrimenti si rimane sulla ciclabile in sede propria, e dopo poco si arriva alla vecchia stazione ferroviaria di Ugovizza, ora adibita a punto ristoro.

Dopo aver superato i resti del Forte Hensel, ancora ben visibili sui rilievi alla destra della ciclabile, prima di entrare nella prima galleria che troveremo lungo il percorso, si può decidere una deviazione per visitare il borgo medioevale di Malborghetto, elegante centro con numerose testimonianze storiche, dove è possibile visitare un importante Museo etnografico ospitato dal Palazzo Veneziano. La pista, invece, continua a seguire il tracciato della vecchia ferrovia Pontebbana sfiorando gli abitati di Santa Caterina e Bagni di Lusnizza, nota per la sorgente di acque solforose provenienti dal Rio del Solfo, qualche centinaio di metri ad est.

Si scende poi verso Pontebba, il centro maggiore della Valcanale, da cui si diramano vari percorsi per esplorare le valli montane. Si passa poi sul ponte del Torrente Pontebbana dopo cui compare di nuovo la pista ciclabile in sede dedicata. Subito dopo una salita molto ripida si ritorna ancora sul vecchio tracciato della ferrovia e si scende a Pietratagliata fino a raggiungere la pista dedicata che si dipana fra ponti e gallerie, attraversando uno dei punti più suggestivi dell’intero percorso. Si procede fino a Dogna all’imbocco dell’omonima valle, dove si percorre il panoramico ponte sul torrente, dal quale è possibile ammirare il Montasio in tutta la sua bellezza. Si prosegue per Casasola e Villanova, fino a raggiungere Chiusaforte, dove poco dopo il suggestivo ponte di ferro che attraversa il Fella, si trova la vecchia stazione ferroviaria è stata adibita a punto di sosta con un piccolo museo sulla storia della ferrovia Pontebbana.

Si prosegue in discesa lungo la ciclabile, fino ad arrivare all’abitato di Resiutta, dove è possibile uscire dalla ciclabile per fare una sosta nei locali del paese, oppure rinfrescarsi nelle acque del torrente Resia, oppure, risalendo di qualche chilometro fino a Prato di Resia, dove si trova la sede del Parco Regionale delle Prealpi Giulie.

Rimanendo sulla ciclabile si passano le ultime due gallerie, le più lunghe presenti sul tracciato, fino alla vecchia stazione di Moggio. Qui la ciclabile dedicata per il momento termina.


 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...